Recensione sul Gran Galà dell’étoile Eleonora Abbagnato

Mar 11, 2014   //   by admin   //   Senza categoria, Spettacoli  //  No Comments

eleonora abbagnato recensione danza cagliari

Gran Galà dell’étoile Eleonora Abbagnato e delle stelle dell’Opéra di Parigi

Sogni a passo di danza.

Le emozioni delle giovani aspiranti ballerine sarde davanti alla grande danza

Le speranze e le difficoltà dei ragazzi sardi che studiano danza classica, in un panorama cittadino che riserva al Balletto solo pochi momenti.

Domenica 12 gennaio 2014, l’étoile Eleonora Abbagnato e le Stelle dell’Opéra di Parigi hanno regalato al pubblico del Teatro Lirico di Cagliari, uno spettacolo indimenticabile. Gli applausi a scena aperta, hanno reso tributo alla grande danza, quella per la quale il pubblico cagliaritano ha decretato il tutto esaurito. Inutile la fila davanti alla biglietteria prima dello spettacolo,  nella speranza di un “ultimo” biglietto”. È stato un evento importante, la cui valenza è andata ben oltre quella del meraviglioso spettacolo, che i ballerini di eccellenza hanno sapientemente trasformato in arte. Proprio per questo, erano presenti numerosissime giovani aspiranti ballerine, frequentanti le tante scuole di danza del capoluogo e dell’hinterland. Per tante di loro si è trattato di un appuntamento al quale era impossibile non presentarsi. Infatti le occasioni in città di poter assistere a spettacoli di tale levatura artistica sono rarissimi. All’interno delle iniziative di spettacolo infatti, gli spazi riservati al balletto sono sempre molto limitati. Ciò preclude un momento fondamentale di crescita culturale e artistica, ai tanti giovani che nelle nostre scuole di danza studiano con dedizione e passione. Un’opportunità quindi che viene negata. “La difficoltà per i giovani sardi che sperano in un futuro nella danza, sta nel fatto che devono necessariamente emigrare, anche per vedere in teatro uno spettacolo di livello. L’educazione e la crescita artistica del ballerino necessitano anche di questi momenti di formazione.” Questa l’osservazione di una giovane insegnante di danza classica, che per compiere i suoi studi in una scuola professionale di balletto, ha dovuto recarsi a Reggio Emilia. E lo spettacolo ha rappresentato un’occasione di formazione fuori dal comune, grazie a un programma sapientemente costruito con variazioni e pas de deux non consueti, perle rare del miglior repertorio coreografico mondiale. Il sold out ha dimostrato quindi che occasioni come quella del Galà potrebbero essere offerte con maggiore frequenza al pubblico cagliaritano. La lunga ovazione finale, ha richiamato più volte sul palco una splendida Eleonora Abbagnato, in tutù romantico nero e porpora, e le altre stelle dell’Opéra di Parigi con le quali ha condiviso il palcoscenico, a conclusione di una serata indimenticabile in cui armonia, tecnica, musica e poesia si sono uniti sotto il firmamento della grande danza.

Chiara Quartu

Leave a comment

*