L’importanza delle lezioni private di danza classica

Dic 11, 2015   //   by Chiara Quartu   //   Danza Cagliari Blog, Danza classica, Lezioni  //  No Comments

lezioni private danza classica cagliari chiara quartuSei un’adolescente e studiando danza classica a livello amatoriale hai maturato il desiderio che il tuo futuro sia nella Danza?

Allora non c’è tempo da perdere!

Per essere ammessi ad una Scuola professionale che si rispetti, è sempre necessario superare un serio esame di ammissione e, per avere qualche chance, dovrete programmare con largo anticipo questa decisione. Quando arriverete all’esame di ammissione vi renderete infatti conto che la concorrenza è tanta e non dovete farvi trovare impreparati. Accanto a voi vedrete bambini e ragazzi super dotati dal punto di vista fisico e con buoni livelli di preparazione, per cui sarete colti dall’insicurezza e dalla paura di non farcela.

Per prepararsi a un’audizione bisogna dunque lavorare duramente e acquisire una Tecnica Accademica perfetta.

È fondamentale quindi studiare tutti i giorni e sicuramente non meno di 3-4 volte a settimana. Questo studio deve poi essere necessariamente supportato da lezioni private di danza,

 

Le lezioni private consentono di affinare lo studio della tecnica e per così dire “ritagliarlo” sul giovane fisico dell’allievo. Inoltre, solo attraverso queste lezioni si possono superare quei gap che possono essere legati magari a una schiena non perfettamente morbida, a dei tendini non sufficientemente lunghi, e così via . In questo modo si miglioreranno le doti fisiche che per natura sono poco sviluppate nell’allievo, e allo stesso tempo si potranno migliorare e potenziare le doti fisiche che già naturalmente si ha la fortuna di avere. Per quante doti fisiche naturali si possano avere, è infatti sempre necessario lavorarci per migliorarle e riuscire a gestirle al meglio negli esercizi di tecnica.

E ricordate che la Danza è meravigliosa, ma spietata:

il tempo perduto non può essere recuperato!

Dopo una certa età (in genere al massimo la preadolescenza) se non si è lavorato in modo accademico, serio e costante, le strade del professionismo sono ormai nella maggior parte dei casi irrimediabilmente chiuse.

Esistono anche Scuole Professionali tarate per adulti e ragazzi che hanno superato l’adolescenza, ma ovviamente si parla di un livello decisamente diverso. In questi casi si deve tenere presente che si studia principalmente per la propria passione, ma che non sarà certo possibile superare i limiti legati all’età ormai “avanzata”, con tutti i risvolti professionali che questo comporta. Si tratta in questo caso di valutare se impegnare risorse finanziare e energie in un progetto che è una sorta di ripiego, o piuttosto continuare a svolgere la danza amatoriale parallelamente alle proprie attività di studio e di lavoro. Infatti anche con conoscenze amatoriali è possibile a livello locale  vivere comunque delle belle esperienze semi professionali, senza trascurare studi o esperienze lavorative già avviate.

Buona danza a tutti 🙂

 

Leave a comment

*