Come prepararsi a un Saggio di Danza

Mag 24, 2013   //   by Chiara Quartu   //   Danza classica  //  No Comments

prove saggio danza classica cagliari chiara quartuIl saggio di danza è sicuramente uno dei momenti più importanti dell’intero anno accademico, ed è atteso con gioia e trepidazione da allievi e maestri.

Dopo un intenso anno di lezioni e duro lavoro in sala di danza, il saggio finale è infatti un importante momento di crescita artistica in quanto consente a tutti gli allievi e aspiranti ballerini di esibirsi su un palcoscenico e di dimostrare, a se stessi e al pubblico, i progressi fatti nel corso dell’anno.

Riuscire finalmente ad eseguire con precisione e leggerezza quei passi tanto studiati e ripetuti all’infinito durante le lezioni, fa capire ai bambini e ai ragazzi quanto i sacrifici e la costanza siano indispensabili per raggiungere i propri obiettivi, nella danza così come nella vita.

Per la maggior parte delle scuole di danza è quasi giunto il momento di esibirsi nello spettacolo di fine anno, ed ecco quindi qualche piccolo ma utile consiglio su come prepararsi al meglio a questo evento.

Prima di tutto occorre fare una lista delle numerose cose che non dovranno mancare nel borsone di ogni ballerino.

OCCORRENTE

  •  Costumi di scena (così come ricordo sempre alle mie allieve è importante scrivere il proprio nome su ogni costume, per evitare che nella confusione del camerino si possa scambiare involontariamente con quello di qualche compagna);
  •  Scarpette di danza: punte e mezze punte (ricordate sempre di controllare, specie nelle punte, se i nastri e gli elastici sono ben cuciti);
  •  Ago, filo e forbicine ( meglio essere pronti per qualsiasi evenienza!);
  • Forcine, retina, lacca e tutto l’occorrente per realizzare lo chignon (scopri come si realizza cliccando QUI);
  • Trucchi per realizzare il trucco di scena (matita nera/eyeliner, rossetto rosso, fondotinta, ombretti ecc);
  • Collant (è sempre meglio avere anche un paio di calze di riserva);
  • Bottiglia d’acqua/integratori e magari qualche cioccolatino o caramella;

    L'emozione che si prova dietro le quinte prima di entrare in scena...

    L’emozione che si prova dietro le quinte prima di entrare in scena…

Un’altra cosa fondamentale da non dimenticare è riscaldare i muscoli e fare un po’ di stretching  prima di entrare in scena!

Per quanto riguarda la paura e l’emozione che si prova dietro le quinte…ricordate: un po’ di sana adrenalina è indispensabile, ma abbandonate tutte le inutili tensioni… Ormai avete provato e riprovato tutti i passi almeno un milione di volte, conoscete a memoria la coreografia e non c’è nulla di cui preoccuparsi! 😉

E come dico alle mie allieve: se dovesse capitare qualche errorino di esecuzione sorridete e andate avanti (nella maggior parte dei casi vi sarete rese conto solo voi e la vostra insegnante dell’errore che avete commesso)!

In bocca al lupo, e come si dice prima di uno spettacolo: mxxxx mxxxx mxxxx! 😀

Leave a comment

*